Consigli per guidare in modo ecosostenibile?

Preferire i mezzi pubblici alle automobili, si sa, fa bene tanto all’ambiente quanto alle nostre tasche. L’opzione migliore sarebbe quella di andare a piedi, buon esercizio anche contro la staticità della vita moderna la quale, il più delle volte, ci inchioda seduti per ore e ore davanti ad un computer. Però l’utilizzo delle automobili per molti è indispensabile, per lavoro, per motivi personali, etc. Ma esiste uno stile di guida rispettoso dell’ambiente e vantaggioso anche per l’economia personale: l’eco-guida!

L’eco-guida è un modo di guidare che riduce il consumo di carburante, le emissioni di gas serra, la percentuale degli incidenti e anche il livello di inquinamento acustico prodotto dal traffico. Si tratta quindi di una nuova cultura della guida che si adatta alle tecnologie moderne dei motori sfruttando al meglio le tecnologie automobilistiche più avanzate, incentrandosi su una tecnica sicura, confortevole ed intelligente che garantisce benefici da diversi punti di vista.

Innanzitutto migliora le capacità di guida e quindi la sicurezza stradale; l’effetto si riversa in ambito sociale poiché ciò conduce ad una guida molto più responsabile, ad un minore stress mentre si è al volante e di conseguenza ad un maggiore comfort tanto per il conducente quanto per i passeggeri. Componente certamente non da meno è il vantaggio finanziario, infatti il risparmio di carburante e di denaro varierà nel lungo periodo dal 5 al 15%, si ridurranno i costi di manutenzione del veicolo e quelli degli incidenti stradali. E last but not least si contribuirà alla protezione del clima a livello locale nonché globale: con l’eco-guida si riducono le emissioni di gas serra ma anche l’inquinamento dell’aria e quello acustico.

Ma vediamo quali sono praticamente i consigli da mettere in pratica per condurre una guida eco-sostenibile che benefici gli individui e la collettività:

1)Inserire la marcia superiore il prima possibile

2)Mantenere una velocità costante

3)Prevedere e anticipare l’andamento e i flussi di traffico

4)Accelerare e decelerare dolcemente cercando di evitare sempre frenate ed accelerate brusche ed improvvise

5)Controllare spesso la pressione degli pneumatici, infatti le gomme sgonfie creano più attrito sull’asfalto e più resistenza all’avanzamento.

6)Durante le code è meglio avanzare lentamente piuttosto che fermarsi e ripartire; se si resta fermi a lungo spegnere il motore

7)Non procedere a velocità troppo elevate

8)Per quanto riguarda l’aria condizionata, poiché comporta un uso di carburante ingente, quando è possibile fatene a meno. Fino ai 65km conviene tenere abbassati i finestrini ma a velocità superiori accendetela perché l’attrito dell’aria diventa significativo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *